“Ischia, mare e poesia” a cura di Roberta Panizza… dove, quando, come, chi:-)

comeicinesi
Informazione
del 02/05/2011 213 visite 0 voti

Si svolgerà come sempre nell’incantevole parco idrotermale

“NEGOMBO”, nel comune di Lacco Ameno – 12 Maggio 2011 inizio ore 09.00 – la

“Festa del Delfino” voluta ed organizzata dalla
OCEANOMARE DELPHIS-ONLUS
giunta alla IX edizione.
Il tema di questo anno è “La bio-diversità marina e costiera delle isole di Ischia e Procida.”
Un concorso fotografico riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado del “XXIV distretto scolastico Isole di Ischia e Procida”, organizzato allo scopo di sensibilizzare gli studenti e i giovani alla conoscenza e al rispetto della vita marina, è una delle importante iniziativa inserita in tale evento.

Il programma prevede:

ore 09.15: saluto del sindaco di Lacco Ameno

ore 09.30: presentazione ODO (oceanomaredelphis onlus) Biodiversità e tutela dei cetacei a cura del presidente Daniela Silvia Pace

ore 10.00: presentazione antologia di

Bruno Mancini “Ischia, Mare e poesia”

ore 11.00: intermezzo musicale da parte delle sezioni ad indirizzo musicale della scuola secondaria di 1° grado S. Caterina da Siena (Forio)

ore 11.30: ricordo dell’avvocato Nello Mazzella (presidente Acuii)

ore 12.00: premiazione e consegna dei certificati di partecipazione agli alunni.

A seguire gelato per tutti offerto da Algida.

Nel corso della manifestazione la Lega Nazionale per la difesa del Cane e Gatto mostrerà alcuni cuccioli da adottare.

ore 16.30: Museo di Villa Arbusto sezione cetacei – incontro con i giganti del mare.

Fotografie di Giuseppe Farace

INGRESSO LIBERO
In tale occasione,

la Presidente Onorario della Onlus Oceanomare Delphis,

Katia Massaro, presenterà personalmente l’antologia di poesie ”

Ischia, mare e poesia” curata da

Roberta Panizza

ne e farà omaggio alle personalità presenti ed ai docenti che avranno portato la classe alla vittoria nel suddetto concorso fotografico di alcune copie dell’antologia numerate, datate e firmate da un autore

E’ confermata la presenza di alcuni Autori che si riconoscono nel gruppo internazionale degli Artisti e Poeti inseriti nell’antologia “Ischia, mare e poesia” edita nell’ambito del progetto culturale “La nostra isola” ideato da Bruno Mancini e che vede nelle sue pagine opere poetiche di

Roberta Panizza,

Bruno Mancini,

Luciano Somma,

Nunzia Binetti,

Liga Lapinska,

Umberto Maselli,

Virginia Murru,

Clementina Petroni,

Sacha Savastano,

Alberto Liguoro,

Franco Calise,

Barbara Lo Fermo,

Emanuela Di Stefano,

Maria Calise,

Antonio Spagnuolo,

Michela Zanarella,

Donatella Verde,

Santa Vetturi,

Fulvia Marconi,

Felice Serino,

Alessandro Monticelli,

Inara Gale,

Elen De Gori,

Vera Roke,

Paul Polansky,

Antonio Mencarini

Immagini di
Liga Lapinska,
Katia Massaro,
Nunzia Zambardi,
Clementina Petroni,
Francesco Mattera,
Vera Roke,
Roberta Panizza,
Bruno Mancini.
Libere interpretazioni di poesie Lettoni proposte da
Bruno Mancini,
Roberta Panizza.
Antonio Mencarini traduce poesie di
Antonio Mencarini,
Bruno Mancini,
Roberta Panizza.
Ischia si riconferma dunque catalizzatrice di fermenti culturali proiettati verso il resto dell’Italia e del mondo proponendo anche in questa occasione tutti gli ingredienti utili affinché si ripeta l’ottimo successo di pubblico e di critica ottenuto dalla precedenti edizioni, mostrando concretamente che “La nostra isola”, con le sue proposte antologiche è riuscita a costituire una importante alternativa per accomunare e legare fortemente al territorio tanti artisti brillanti, sulla scorta di poche idee, ma originali e ben organizzate.
Non è più solo l’indizio di un viaggio ma è la partenza verso altre importanti tappe successive
E’ un incontro, questo proposto dal Presidente Onorario della Oceanomaredelphi Katia Massaro tra la cultura dell’ambiente e della poesia che ci sentiamo di consigliarvi vivamente.
Appuntamento dunque al “NEGOMBO”, nel comune di Lacco Ameno il 12 Maggio 2011 inizio ore 09.00 per la “Festa del Delfino” !
Note dell’autore

I commenti
Nessun commento ancora per questo scritto

Lascia un commento