Lutto nazionale

ORGANIZZAZIONE: NOTIZIA IMPORTANTE

Per il 4 febbraio ci stiamo organizzando con cortei, sit-in nei luoghi simbolo o flash mob. Chi pensa di organizzare qualcosa nella propria città è pregato di informarci per poterne dare comunicazione. GrazieL’Associazione Italia Vera(www.litaliavera.it), presieduta dall’attivista e scrittrice Barbara Benedettelli, chiede, per il 4 febbraio 2014, di partecipare in massa a una giornata di lutto nazionale per le vittime suicidate della crisi. Al lutto promosso da Italia Vera aderisce l’associazione Progetto di Vita, presieduta da Biagio Maimone, che lotta contro la povertà e aveva lanciato una iniziativa analoga insieme ai City Angels.

Rendiamo omaggio agli imprenditori e lavoratori che in un atto estremo dovuto a una depressione profonda verso la quale nessuno, lo Stato per primo, è intervenuto, e si sono tolti la vita. Lo Stato non si è mai preoccupato di attivare un numero nazionale dove le persone in serie difficoltà economiche possano chiedere aiuto. Preferisce tutelare e finanziare le banche invece delle persone, banche che poi invece di prestare denaro lo reinvestono per guadagnare sulla pelle altrui. E’ passata in questi giorni nel silenzio una norma dell’esecutivo Monti che prevede la possibilità, per le banche, di alzarei tassi d’interasse a chi sfora il fido a partire da 50 euro. Intanto la gente si ammazza.
La giornata di lutto nazionale ha lo scopo di richiamare l’attenzione dello Stato su quanto dovrebbe essere chiaro e invece non lo è, tanto che il premier Letta dal Messico afferma che la crisi è alle spalle. Tanto che diamo 45 milioni di euro al Senegal per sostenere piccole e medie imprese. Nobile atto, ma che non possiamo permetterci se prima non risolviamo i problemi delle piccole e medie imprese italiane.

La giornata di lutto nazionale ha lo scopo di svegliare il Governo, ma anche quello di dire alla società intera che il capitalismo e il progresso ci rendono più liberi solo se non ne diventiamo schiavi. Non commemoriamo degli eroi, ma dei disperati, persone fragili anche grazie a una cultura disumanizzante che dobbiamo cambiare. Subito. Se non ci pensa lo Stato ci pensiamo noi, l’Italia vera. Quella che cade e si rialza senza dimenticare chi non ce la fa.

Queste persone sono vittime di un sistema disumanizzante che va combattuto, vittime delle banche e delle politiche scellerate dello Stato, dell’indifferenza verso il lavoro.

Condividete più che potete, se il lutto non lo proclama lo Stato lo facciamo noi, i cittadini, l’Italia vera. Gente che soffre e che ama, ma che se cade si sa rialzare senza dimenticare chi non ce la fa. Rendiamo omaggio insieme alle vittime della crisi e alle loro famiglie alle quali dobbiamo stare vicini.

Il 4 febbraio portiamo il lutto al braccio, mettiamo un cappio attaccato alla porta di casa, del negozio, dell’ufficio. Entro fine mese sul sito troverete la foto da mettere, per quel giorno, nel profilo dei social e ulteriori dettagli sull’iniziativa.

Barbara Benedettelli, Presidente Associazione per la tutela dei diritti della persona L’Italia Vera.

Per adesioni [email protected]

PREMI 2

Lutto nazionale

L’arte schierata contro qualsiasi abuso di potere.

di Bruno Mancini.

La mia personale “militanza” tra coloro che hanno difesa la ferma determinazione di dichiararsi “PACIFISTI”, quando ancora erano gli anni in cui la Polizia ci inseguiva qualificandoci sovversivi e caricava nei cellulari a randellate i manifestanti meno lesti nel fuggire -Bologna Settembre 1963 / Aprile 1964-,
ritengo possa rappresentare un esplicito e doveroso chiarimento atto a consentirmi di precisare, senza generare equivoci, che noi, uomini e donne del progetto culturale LENOIS “LE NOstre ISole”, non partecipiamo alla celebrazione della Giornata Mondiale della Memoria in veste di storiografi, sociologi, o di altre discipline tese a classificare eventi ed a chiarirne genesi, cause ed effetti; e che noi non siamo qui neppure nella veste di un gruppo politicizzato per il quale esistano i “sempre nel giusto” ed i “sempre malvagi“, e che noi non siamo qui, infine, – questo può sembrare un paradosso – nemmeno come portatori di nostre personalità semplicemente umane, le quali, comunque, potrebbero indurci in errori invogliandoci – per debolezze – a giustificare, oppure – per vendette – a punire.

NO… NO… NO… noi siamo qui come ARTISTI, per la maggior parte Scrittori e Poeti, ma anche Pittori, Fotografi, Musicisti ecc. e siamo qui per invitare a creare ed a godere di sentimenti ed emozioni indotti dalla parole PACE, la quale, sebbene celebrata in mille e mille modi diversi, non consentiremo mai che venga scritta con la penna di un solo colore.

Scegliere tra rosso e nero può andare bene in un gioco stupido come la roulette, ma l’ARTE ha altre ambizioni, l’Arte è rosso, nero, giallo, verde. ARTE sono i grigi delle nebbie, le variazioni d’indaco dei mari, le terre di Siena, i viola…
L’Arte ha diritti e cittadinanza, forza e bellezza, sebbene espressa e scritta con qualsiasi colore dell’arcobaleno.

Ma ciò non basta a definire del tutto gli ideali che il nostro gruppo intende proporre con questo breve scritto dedicato alla celebrazione della Shoah, poiché noi crediamo – con uguale grande fermezza – che la parola PACE non sia soltanto in antitesi, in contrasto, l’opposto della parola GUERRA, ma possa esprimere una forza di opposizione ineguagliabile nei confronti di altre iatture e di tutte le reali nefandezze perpetrate da parti infime ed infide del genere umano:

RAZZISMO, MAFIA, SPECULAZIONI DI OGNI TIPO, ABUSI DI POTERE, sono tutte Guerre contro le quali gli ‘Artisti’ innalzano lo stendardo della PACE“.

Così come abbiamo affermato che gli inchiostri di tutti i colori sono adatti a scrivere la parola PACE, nello stesso modo e con identica determinazione garantiamo che combatteremo e contrasteremo con ogni mezzo non violento, come abbiamo sempre fatto, tutti coloro che hanno voluto, vogliono o vorranno intingere le penne d’oca utilizzate per la scrittura della parola PACE in calamai pieni delle lacrime dei popoli affamati, oppressi, schiavizzati, così come nel sangue innocente dei morti sul lavoro.

ARTE 2

DENUNCIA LO STATO PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO, VAI AL GRUPPO FB DEDICATO E CHIEDI COME FARE
https://www.facebook.com/events/1403273216585206/

SE SEI IN DIFFICOLTA’ NON TOGLIERTI LA VITA, PENSA A CHI RESTA CON UNA SOFFERENZA MAGGIORE. PENSA A CHI LA VITA LA VORREBBE TENERE MA UNA MALATTIA GLIELA PORTA VIA, O PEGGIO, UN ALTRO UOMO. C’E’ SEMPRE UNA VIA D’USCITA FINO A CHE C’E’ VITA. CHIEDI AIUTO AGLI AMICI, SENZA PAURA, AI TUOI CARI, O RIVOLGITI ALLE ASSOCIAZIONI CHE TI POSSONO TENDERE LA MANO:

Speranza Lavoro numero verde 800.507.717

Associazione Vittime Equitalia

Codici, centro per i diritti del cittadino

Tutela debiti

CAD, centri di ascolto del disagio.
ps://www.facebook.com/barbara.benedettelli” data-ft=”{“tn”:”m”}” data-hovercard=”/ajax/hovercard/user.php?id=1618893250″>

BUONGIORNO A TUTTI, LA GIORNATA SI AVVICINA..VI CHIEDIAMO DI PARTECIPARE OLTRE FB, NON BASTA IL MI PIACE O CI SONO COL CUORE.

Chiediamo a tutti coloro che intendono partecipare di farlo quel giorno secondo una delle seguenti modalità che ognuno può attuare anche singolarmente:

portare il lutto al braccio
stendere un drappo nero alla finestra
una candela alla finestra
un cappio davanti al portone di un palazzo con un cartello che lo motivi

Scattate poi una fotografia e mandatela a [email protected]

In alcune città ci si incontra per fare cortei o flash mob, vi indicheremo quali nei prossimi giorni.

A Milano l’appuntamento è per le 13 in Corso Buenos Aires, anglo Porta Venezia, dove c’è la metropolitana. da lì alle 13,30 partirà un corteo lungo il corso più commerciale della città. Si prega a chi intende essere presente di inviare una mail a [email protected], per motivi organizzativi abbiamo bisogno di conferma.

Grazie a tutti per la collaborazione e vi ricordo che la giornata è assolutamente pacifica, non ha scopo sovversivo, ma culturale, etico. Il messaggio è quello di non suicidarsi perché la nostra vita non può valere meno di ciò che possediamo. Ma è anche una denuncia verso uno Stato che è sordo e muto al dolore di chi non ce la fa.

  • POST RECENTI

chiedo se c e qualche manifestazione a bologna dove partecipare, grazie.
  • Barbara Benedettelli purtroppo a bologna no, forse si riesce a modena ( nei prossimi giorni metteremo tutti i luoghi), ma se riesce a radunare un po’ di persone può farla in autonomia, davanti a un luogo simbolo, come equitalia o il luogo dove qualcuno si è tolto la vita, dandocene informazione.
  • Bruno Mancini

Io sto pensando di preparare una denuncia di Massa del capo del Governo E DEI MINISTRI COMPETENTI, per la decisione di abbonare 98 miliardi di Tasse, da una parte, e di sovraccariccare di altre tasse cittadini senza vie di uscita dall’altra, provocandone il suicidio e la rovina della famiglia. VOI COSA NE PENSATE, SE LA SCRIVO E FACCIAMO UNA RACCOLTA FIRMA DI ADESIONE ?

Buongiorno!
Per il 4 febbraio si chiede di aderire attraverso una delle seguenti modalità:
indossando il lutto al braccio mettendo una candela o un drappo nero su finestre o balconi osservando 1 minuto di silenzio mettendo al bandiare a mezz’asta ove c’è bandiera un cappio nel portone di un condominio
un cartello di lutto nei negozi incontrandosi nei luoghi simbolo ( vie commerciali o luoghi dei suicidi)
Inviare poi le fotografie a [email protected]Visualizza altro
  • Piace a 33 persone.
  • Michele Del Negro buon giorno il 4 febbraio saremo con voi
  • Magico Franz Il presidente della Cei nella prolusione al Consiglio episcopale permanente si rivolge ai politici: “La rifoma dello Stato è necessaria, ma bisogna pensare prima ai disoccupati”. E invita i vescovi italiani a ritrovare la speranza: “L’Italia non è una palude fangosa dove tutto è corruzione” Questo può essere l’inizio per creare un gradino verso un livello più dignitoso!
  • Gianfranca Conti La CEI è la meno titolata a parlare, visto che sia lei che questo papa insistono con il dire che DOBBIAMO ACCOGLIERE TUTTI quelli che arrivano, anche i terroristi e i delinquenti, perchè noi (non loro, non il Vaticano, ma NOI, l’Italia) possiamo…
  • Bruno Mancini

…per me un motivo in più è anche il fatto che, in molti bandi e concorsi pubblici, ci siano i paletti sull’età di ammissibilità e le altre vessazioni…
Mi piace ·  · Condividi · 25 gennaio alle ore 16.04 nei pressi di Catanzaro

vorrei sapere se a Firenze si fa qualcosa…se si…dove..e a che ora…io avro’ comunque il lutto al braccio..

Buonasera a tutti, parteciperò il più attivamente possibile per l’ Italia che langue.

Continua la STRAGE! Se guardate la colonna di centro,
troverete tutta una serie di suicidi. La crisi continua
a mietere troppe vittime, mentre a ROMA continuano,
indifferenti, solo chiacchiere, chiacchiere, CHIACCHIERE…http://www.oggitreviso.it/scomparsa-38enne-trovata-morta-78866
Non la trovano, era morta nel canale.
oggitreviso.it
PEDEROBBA – L’hanno cercata per ore, pensando fin da subito che potesse aver deciso di suicidarsi gettandosi nelle acque gelide del canale Brentella. Per trovarla si sono mosse decine di persone, tra vigili del fuoco e carabinieri.

 

Sonia Ferla parteciperà.

Le foto per twitter( con scritta a sinistra) e per copertina fb vanno sostituite con queste. Grazie
foto di Barbara Benedettelli.
foto di Barbara Benedettelli.

Anonymous Italia attacca Granarolo, la polizia usa spray urticante | Le Notizie di Angelo Iervolino
lenewsdiangeloiervolino.altervista.org
La guerra tra poveri continua, la polizia usa spray urticante, Anonymous si unisce ai lavoratori.

 

Gaia Tagliabue parteciperà.

Anche l’Iran si è accorto della giornata di lutto indetta da Italia Vera, come la seconda Tv tedesca che ci ha chiesto informazioni in merito. Spero di vedere tanta partecipazione, affinchè il messaggio arrivi forte e chiaro al governo italiano!
http://italian.irib.ir/notizie/economia/item/152512-“l’italia-vera”,-giornata-di-lutto-nazionale-per
italian.irib.ir

 

Il suicidio non è mai una soluzione. E’ uno sfregio alla vita. Una pugnalata a chi ci ama. Uno schiaffo a chi la vita la perde senza volerlo perché una malattia o un altro uomo gliela porta via. Non è un atto di protesta estremo, perché di quella protesta dopo un attimo coloro verso cui la si fa se ne sono dimenticati. Togliersi la vita è darla vinta a chi ci sfrutta o ci usa o ci umilia o ci rende impossibile realizzare la nostra personalità. La vita non vale meno di una car…Visualizza altro
  • Piace a 136 persone.
  • Fabio Cestari Sacrosante parole: nulla da eccepire. Grazie a Barbara per la sua inesauribile azione di sensibilizzazione!
  • Stefano Cartoon Animations Feno Pienamente d’accordo Barbara.. ma chi non ha nè stipendio nè voce, ed è al limite del suicidio, sa bene che bisognerebbe usare metodi…coercitivi.. per liberare il paese da una dittatura fiscale, che di fatto è una dittatura vera e propria. Da libero professionista non mi ritengo un uomo libero, quando mi privano del lavoro, o imponendomi tasse, ritenute d’acconto, contributi previdenziali, iva, imu, bolli per auto e moto (in altri paesi europei inesistenti), irap e varie, del 75% di quel che entra, non tendendo conto che vengo spinto largamente sotto la soglia della povertà. Altro che forconi… So bene di non avere futuro in questo paese, e nel caso migliore di non poter mettere un euro da parte. Tranne un’oligarchia di ricchi legati proprio ai politici ed ai politici stessi che ci stanno depredando di ogni nostro bene, non c’è futuro per nessuno in questo paese, e per debellare la mafia, dovremmo diventare più delinquenti dei mafiosi presenti ovunque nel governo come in ambiti locali.
  • Joseph William Catalano RIVOLUZIONE SUBITO. CACCIAMO VIA QUESTI POLITICI, COMPLICI DI QUESTI OMICIDI.. VIVA L’ITALIA I VERI ITALIANI..
  • Alessandra Fulvia Albertini Sono pienamente d’accordo,il suicidio non è mai una soluzione, ma purtroppo ci sono moltissime persone che vivono situazioni che, definirle drammatiche, non rende nemmeno più esattamente lo stato delle cose. La cosa che rende ancor peggiore, se possibile, questo dramma, è che non ci sono spiragli di miglioramenti, fintanto che ci sarà questa ignobile classe politica che ci governa.
  • Martella Roberto Bellissime parole Barbara !!!! Anche che penso che ai politici non gli importa nulla di tutto questo . Credo che ormai sono refrattari a TT questi discorsi . So già cosa diranno al telegiornale . Diranno che è stata una manifestazione molto sentita ,che avrà partecipato questo e quella’altro imprenditore, uomo politico o monsignore ma sopratutto che è stata una manifestazione PACIFICA. Pacifici ,siamo veramente un popolo di santi !
  • Barbara Benedettelli Martella, non credo che i telegiornali ne parleranno, ma poco importa, quello che dobbiamo fare è esserci noi tutti, siamo tutti animali politici, cominciamo a dimostrarlo. E forse le cose, piano piano, cambieranno.
  • Martella Roberto Ehh preghiamo !  Infatti l’hanno capito bene ci ci governa .
  • Martella Roberto O si certo passerà in sordina ,vero .
  • Giuseppe D’Alba Complimenti Barbara questa è una buona base di partenza, per mandare a casa parlamentari oggi inadeguati a rappresentare Il Popolo Italiano…SOFFERENTE! auspico un sostanziale contributo dia prodigiosa solidarietà e sensibilità di amici & affini. …in quanto non ci sarà vera umanità senza Giustizia!
  • Paolo Briatico E’ dura pero’ alzarsi la mattina ed aver paura ad uscire di casa soprattutto dopo che tutti ti hanno abbandonato.
  • M Luisa Tomaselli ma a chi dobbiamo chiedere aiuto ????? senza soldi non ti puoi rivolgere nemmeno ad un giudice con le palle …scusa l’espressione ma sono veramente schifata da tutto questo….ogni suicidio in nome di una non giustizia e’ una pugnalata al cuore……e a furia di indifferenza ….ci stiamo sotterrando con le nostre mani!!! spero che la tua iniziativa possa dar la forza alle persone che hanno perso la voglia di vivere…..e non credono piu’ nella giustizia !!!! il sistema e’ tutto sbagliato…. assunzioni tramite cooperative….le prime !! a sfruttare e schiavizzare le persone che stentano a sopravvivere…usate e licenziate dopo un tot di tempo per non pagare contributi piu’ alti…..vogliono esperienza ma dopo un mese ti lasciano a casa per fregare e illudere altre persone senza esperienza…giusto per non dover essere costretti ad assumerle a tempo indeterminato !!!! e quei pochi giovani pagati 400 euro al mese che devono fare km…spendendo tutto solo per recarsi al lavoro???? DOVE ……E’ LA NOSTRA DIGNITA’ ?????’ condivido la giornata di lutto per queste anime !!!!!
  • Vanda Bentivoglio sarebbe giusto ma a volte lo sconforto vince-
  • Barbara Benedettelli se riescono a sopravvivere i familiari di chi viene ucciso che poi si trovano ad incontare una giustizia che li uccide la seconda volta, devono riuscire a sopravvivere anche le persone che hanno problemi economici. hanno la vita non la devono buttare via, una via d’uscita c’è sempre. se si enta in depressione bisogna chiedere aiuto ai farmaci, non è una sconfitta, è un modo per ritorvare la lucidità necessaria a trovare una scappatoia che c’è sempre, anche se non è la vita che volgiamo. può essere n passaggio mentre si cerca di ottenere quella vita.
  • Gaudenzio Danger il suicidio non e mai una soluzione barbara benedetelli ma e’ una soluzione dalla sofferenza,xche’ non sempre basta una pacca sulla spalla di un amico per riavere un lavoro,una casa sequestrata da equitalia e togliere i debiti fidati non e’ facile.
  • Barbara Benedettelli è vero, ma è vero anche che è una scelta di rinuncia egoistica verso chi resta. crea ancora più disperazione e non risolve il problema se non per chi si ammazza. è una scelta disperata dovuta a una depressione causata da politiche che non tengono conto del fatto che gli uomini non sono macchine o salvadanai di latta, ma persone con sentimenti, paure, sogni. dobbiamo lottare affinchè la politica lo comprenda e cominci a invertire le sue azioni mettendo al centro del sistema l’umanità, non solo quella dei delinquenti come invece fa ora, ma quelle di tutte le persone. la parola dignità deve ritronare a essere usata per ognuno, non solo verso alcune categorie di persone e lo stato la deve garantire a tutti. detto ciò, una via di fuga c’è sempre, anche se non avremmo mai fatto quella scelta non possiamo compierne una che non lascia niente perchè è definitiva.
  • Gaudenzio Danger si ma se sei da solo che non ti rimane niente,anche se poi hai qualcuno e hai una dignita e non puoi piu fare niente per pagare e mandare avanti una famiglia e triste la cosa
  • Carla Pisano Condivido che il suicidio non è la soluzione dei problemi, ma vorrei che si capisse il dramma di una madre con tre figli (32-30 e 27 anni ) senza lavoro e da mantenere, trema ogni giorno al solo pensiero che possa succedere. Non parlo poi del clima familiare. 
    Le avevo chiesto l’Amicizia per parlarle in privato !
  • Olimpia Di Leo appunto per questo ,Carla Pisani ,un uomo sopratutto quando ha una famiglia,non deve lasciarsi prendere dalla depressione,ma basterebbe assicurare un tetto ed un pasto alla propria famiglia,non lasciare mai soli sopratutto i bambini,suicidandosi peggiora la situazione di chi lascia indifeso ed innocente,anzi dovrebbe con serenità spiegare che è meglio essere poveri ,ma non corrotti o schiavi purr di vivere nel benessere .e non trascuriamo nemmeno il comportamento della moglie che dovrebbe essere serena ed incoraggiare chi comincia a dare segni di depressione,magari perchè non possono condurre la vita di prima,La vita è sacra …è la gioia di vivere che hanno nel cosidetto terzo mondo,dovrebbe insegnarci qualcosa
  • Vanda Bentivoglio uccidersi non e’ la via migliore- bisogna lottare contro chi porta un uomo ad uccidersi
  • Emidio Mozzoni Cè debolezza psicologica in quelle persone che passano al gesto insano, perchè ha messo la sua vita a disposizione del lavoro. La vita non è solo lavoro, la famiglia non vive di solo lavoro, la società non la aiuti con il solo lavoro. Questo succede quando la persona spende se stesso per una parte della vita dell’uomo. L’uomo deve ricercare per se per la famiglia e per tutti, il senso della vita vera….Armonia. Ci dobbiamo aiutare a vicenda sul vero senso della vita dell’umanità.
  • Bruno Di Bari Tante chiacchiere sciocche e insensate.
  • Gaudenzio Danger emidio mozzoni voglio vederti quando nello stomaco non hai un pezzo di pane per 5 6 giorni e vediamo che farete,quando andrete in ogni bar,comune,chiesa a chiedere un tozzo di pane e ti vedi rispondere picche.
  • Barbara Benedettelli Bisogna reagire vivendo!
  • Gaudenzio Danger si ti voglio vedere proprio barbara benedetelli a fare lelemosina a rom e clandestini ahahahahaahah
  • Barbara Benedettelli caro Gaudenzio, la mia vita non è esente da periodi bui. periodi in cui, con un figlio piccolo e sola, non avevo quel famoso pezzo di pane. al suicido ho pensato, comprendo dunque chi arriva a farlo nella solitudine totale, non solo fisica ma soprattutto morale. so che c’è sempre una via d’uscita, sempre, perchè ho dovuto trovarne una molte volte. per quanto riguarda elemosina mai la farò a rom e clandestini, i primi perchè vivono di espedienti alle spalle nostre i secondi perchè non possono stare in un paese che quel pezzo di pane non ce l’ha per chi ci è nato. quando saremo finalmente un paese normale allora potremo aiutare chi viene da fuori, se ha intenti buoni e si vuole integrare a noi senza volerci cambiare o sfruttare. adesso no.
  • Gaudenzio Danger comunque piu che debolezza,si tratta di razzesagnazione
  • Guido Comin PoetaMatusèl Io non ho visto chiacchiere sciocche e insensate, qui!! Chiaro che il suicidio non risolve gran che e che spesso crea solo problemi più grandi per chi resta, ma bisognerebbe essere dentro il cuore e la testa di chi decide di prendere quella strada, per poter capire veramente. Capire non è cosa trascurabile, ma troppa gente, purtroppo, non vuole sforzarsi di capire…
  • Guido Comin PoetaMatusèl Barbara non poteva esprimere più chiaramente quei pensieri, che sono sicuramente condivisi da molti Italiani, la maggior parte dei quali rimane tuttavia pacificamente a guardare, sperando che la soluzione a tutto venga giù come una manna dal cielo, anziché capire che bisogna svegliarsi, attivarsi e cercare di fare qualcosa di concreto, ognuno anche solo nel suo piccolo, al posto di chiacchierare, lamentarsi e basta…
  • Calogero Campochiaro condivido e sottolineo, “Non è un atto di protesta estremo, perché di quella protesta dopo un attimo coloro verso cui la si fa se ne sono dimenticati.” annullarsi non serve anzi, rende ancora più facile ciò che vorremmo combattere.
  • Matteo Felini CIAO BARBARA ESSENDO UN FALLITO LO SPIEGHI TU AI MIEI FORNITORI CHE SE HO CHIUSO E’ STATO CAUSA DI UN MOMENTO STORICO CHE NON HA PRECEDENTI…QUI SONO ADDITATO COME IL FURBETTO DEL QUARTIERE MI HANNO SOCIALMENTE ISOLATO NON POSSO APRIRE CONTI O NUOVE ATTIVITA’
    LE BANCHE CHE PRIMA MI LODAVANO ORA NON POSSONO NEMMENO APRIRMI UN C/C PER IL RESTO DELLA MIA VITA .
    CONSIDERA CHE NON HO PIU’ NULLA HO PERSO CASE VEICOLI AVERI CHE GIUSTAMENTE SONO FINITI NEL FALLIMENTO.
    MA CHE DEVO FARE OLTRE A QUESTO?????CHE DEVO FARE ????????NON MI SONO UCCISO SOLO PERCHE’ HO 2 FIGLIE …CREDIMI…
  • Rossella Perletta Carissima Barbara Benedettelli le assicuro che il 4 febbraio commemoreremo i lavoratori suicidi vittime non dello Stato bensì di questi ingordi uomini politici . Una cortesia però, credo che questo suo bombardamento di messaggi cominci ad essere invadente! Grazie comunque per l’impegno che sta mettendo in questa e sicuramente in altre cause giuste. Cordialmente
    PERLETTA ROSSELLA
  • Michele Bonaparte se barbara e’ invadente con i suoi messaggi prova a nn pagare una bolleta x’ hai perso il lavoro e poi vedi chi e’ veramente invadente……
  • Fabio Cestari Alla sig.ra Rossella rispondo che Barbara sta adottando un metodo di sensibilizzazione vivace ma democratico e per quanto riguarda i suicidi sicuramente sono il frutto di una politica pessima prodotta dai governi che si sono succeduti negli ultimi 30 anni (come il debito pubblico)!Inoltre aggiungo che lo STATO non si può ritenere assolto grazie alla perpetua burocrazia che ostacola ogni iniziativa, per non parlare di migliaia di dipendenti statali ( e affini) che hanno ottenuto il posto a VITA con il solito malcostume del clientelismo,esempio nel comune di ABBIATEGRASSO (dove ho vissuto) e CISLIANO (dove sto vivendo) sono stati assunti soggetti chiacchierati e persone in stretto rapporto di parentela (non solo cognate ma anche sorelle…)! E poi non dobbiamo scandalizzarci?
  • Barbara Benedettelli Rossella bombardamento di messaggi? Scrivo sulle mie pagine nn in pv. Libera di non seguirle.
  • Guido Comin PoetaMatusèl Ben detto, Barbara!! Queste cose GRAVISSIME non possono essere dette o ripetute “troppo spesso”, Rossella, non basta certo dirle poche volte! Guardi come fanno i pubblicitari, che ci propinano lo stesso messaggio dozzine di volte al giorno!
  • Fulvio Pirali I motivi che portano all’ultimo atto sono tanti. Impossibile capirne i risvolti più reconditi. Arriva in un momento down che può non essere neppure depressione ma di estrema lucidità e forza interiore. Parlare può essere utile ma non risolutivo. Contrariamente all’aspetto puramente religioso, porto un enorme rispetto per chi decide come voler vivere o meno. E certamente la debolezza interiore è proprio una aspetto inesistente.
  • Aurora Tosi Non sempre il suicidio accade per le tasse, na accade per i tempi. Per esempio mia mamma soffriva di una grave depressione e una parte di essa era causata dai soldi. Si era licenziata e i soldi non arrivavano mai. L’8 gennaio ha deciso di togliersi la vita impiccandosi. E pochi giorni dopo arrivarono i suoi 15mila euro. Se si fossero sbrigati avrei mia mamma ancora qui!!!!!!!!
  • Barbara Benedettelli Aurora…. mi dispiace…. le sono vicina e questa giornata è dedicata anche alla sua mamma e a lei…
  • Marco Pagella E se nessuno aiuta ? E se tutte le porte rimangono chiuse ? E se nessuno vuole capire ?
  • Barbara Benedettelli La vita Marco conta più di quel nessuno. Tutte le porte non restano mai chiuse per chi non molla, chi magari si piega ma non si spezza e continua a bussare a quella successiva.
  • Bruno Mancini

Pierpaolo Celi parteciperà.

io non posso venire ma il mio cuore sarà con voi!

Disonore

“Spese pazze di consiglieri e assessori
e Sprechi e truffe ai danni dello Stato”
Visualizza altro

Disonore “Spese pazze di consiglieri e assessori  e Sprechi e truffe ai danni dello Stato” Questa è l’Italia dello Scandaloso Disonore Nel frattempo la disperazione  e la Indignità  di un lavoro che è sottratto ha ucciso  un altro uomo e annientato  una famiglia Per quelli “che vogliono arricchire  la  tignola e la ruggine  consumeranno  il loro cattivo tesoro” Maria Pompea Carrabba  2104 DR

io ho aperto la partita iva una settimana fa e’ l’ultima spiaggia,lavoro nn ce n’e’ qualcosa bisogna pur inventarsi x sbarcare il lunario, cosa mi ha fatto ridere e’ il solito vuoto burocratico di questo paese, per aprire la p.i. devi avere la pec se no nn puoi aprirla, vado sul sito di aruba costa 6 euro l’anno e ti dicono senza p.i. nn puoi attivarla, la devi attivare come privato e poi quando hai la p.i. vai alla camera di commercio e comunichi che la pec passa da privato ad impresa, ma ha senso sta cosa???????boh! ditemi voi…….

foto di Barbara Benedettelli.

FISCO E SUICIDI, QUANDO LO STATO DIVENTA IL NEMICO DEGLI IMPRENDITORI | Italia 24 News |…
italia-24news.it
L’editoriale di Ambrogio Crespi e Dimitri Buffa sulla crisi e sui suicidi della crisi

 

Walter Mocchi parteciperà.

chiedo se vi sia qualche organizzazione a brindisi cui possa aggregarmi. grazie.

parteciperò.. sperando serva a qualcosa… sembra che ormai galleggiamo, anzi, annaspiamo! tutti in una melma immobile, statica.. assassina.
Mi piace ·  · Condividi · 19 gennaio alle ore 22.43 nei pressi di Balsorano

foto di Barbara Benedettelli.

ERA ORA CHE CI SI MUOVESSE MA L ISTIGAZIONE AL SUICIDIO PUR ESSENDO UN REATO NON VIENE DENUNCIATO A LIVELLO LEGALE DA NESSUNO

CHIEDO A CHI SCRIVE IN QUSTA PAGINA DUE COSE:
1) non è una pagina sovversiva, commenti ritenuti non consoni alle finalità dell’evento, per lo più etiche e di denuncia sociale che mirano a rinnovare le coscienze e a chiedere attenzione alla politica verso le difficoltà oggettive dei cittadini e una crisi non solo economica ma anche valoriale, verranno rimossi. Si prega di leggere le finalità e il commento che leggete in alto alla pagina.
2) non è una pagina di propaganda politica. Si prega dunque di evitare commenti relativi all’appartenenza politica di uno o dell’altro. Io stessa, che pure ho un’appartenenza politica chiara, lo evito.L’Italia Vera è un’associazione trasversale, si occupa di temi che non hanno colore e le sue azioni sono rivolte indistintamente a tutti.Per quanto riguarda l’organizzazione di eventuali manifestazione per il 4 si prega di comunicarlo a [email protected], meglio coordinarsi per ottenere il risultato che ci siamo prefissati. Tutto dovrà svolgersi civilmente, prendo subito le distanze da chiunque usi questa iniziativa per incitare violenza.

Dall’inizio dell’anno siamo già a tanti suicidi, vogliamo che la mattanza aumenti? Cominciamo a ribellarci sul serio!

cari amici, io ci saro’ , ma a Milano e’ molto difficile portare persone in piazza, bisogna mandare comunicati alle manifestazioni 09 dicembre bisognerebbe convogliare tutti a Milano, e riunirci solo a Milano, per non non essere come al solito 4 gatti. tutti quelli che abitano in lombardia si ritrovino a Milano, questa e’ la mia proposta….se ne avete alter, grazie ida bertini [email protected] ciao a tutti
Mi piace ·  · Condividi · 19 gennaio alle ore 14.41 nei pressi di Milano
  • Barbara Benedettelli Ida si faranno cortei, sit-in e quant’altro un po’ ovunque. Per milano riceverà informazioni in questa pagina o sul sito di italia vera a fine mese. sono d’accordo sul convogliare paesi limitrofi su manifestazione di milano. grazie
  • Bruno Mancini

Aosta: Suicida padre separato. Non ce la faceva a pagare mantenimento mutuo e bollette
crisitaly.org
“Era impossibile non conoscere il suo dramma”. Lo afferma l’associazione Genitori separati per la tutela dei minori in una nota firmata dal presidente Ubaldo Valentini a proposito dell’uomo che lo scorso 6 gennaio si è tolto la vita in bassa Valle. “Un padre separato”, sottolinea l’associazione, che…

 

26 suicidi dall’inizio dell’anno  basta!!! La vita non la si può gettare così. REAGITE VIVENDO!!
Vittime della crisi
crisitaly.org
Vittime della crisiTu sei qui:Home >Vittime della crisi venerdì, 17 gennaio 2014 Granarolo: Muratore 53enne si cosparge di benzina e minaccia il suicidioDisperato per introiti di lavoro mai percepiti. Un uomo di 53 anni ha minacciato di darsi fuoco questa mattina a Cadriano di Granarolo, in provinc…

 

Qui lo sfondo per twitter, quello con la scritta a sinistra. E quello per la copertina di fb, con la scritta in centro.
foto di Barbara Benedettelli.
foto di Barbara Benedettelli.

…ho ascoltato una madre parlare del suo ragazzo fuggito dalla disperazione in Austria, chiedeva al figlio di tornare e lui “mamma sto bene e sono sereno, sono stato accolto come non avrei pensato mai, il Sindaco della cittadina in cui lavoro mi ha mandato la carta topografica della città in tre lingue, inglese, tedesco e italiano dicendomi di non esitare qualora avessi bisogno. Non tornerò mamma, ti manderò i soldi e sarai tu a venire da me, il mio paese non mi vuole, mi umilia ed ho anche pensato a cose brutte, sto bene davvero mamma, da lavapiatti ora sono aiuto cuoco, qui non è come in italia se possono ti aiutano e se lo dicono….lo fanno”.
Mi piace ·  · Condividi · 18 gennaio alle ore 12.02 nei pressi di Milano

Morire per aver comunque cercato di fare il proprio dovere, E’ ASSURDO

foto di Giuseppe Calabrese.

Ciao Barbara hai un’idea come si possa informare una gran parte della popolazione,di cosa accade e come funziona il parlamento, che tipo di riforma elettorale dovremmo adottare per riscattare la sovranità popolare perduta? io ho intenzione di partecipare al lutto nazionale, organizzato da te, ma per dare una svolta, se non ricorriamo ad una rivoluzione generale, non ci resta che andare a votare il prima possibile….qui sorge la mia preoccupazione. molta gente non sa cosa accade in parlamento non sa che occorre una maggioranza e se sbagli il voto ai fatto solo il giro del palazzo, tenendo conto anche dei programmi e dei sui comportamenti di questi anni, molti vanno a votare i partiti di cui sentono parlare nel pianerottolo di casa, altri perchè quella sera aveva una cravatta blu in televisione, facendo cosi rischiamo di ricadere ancora con la stessa gente e lo stesso partito, la gente non conosce le strategie politiche, ma non voglio annoiarti, io penso che è un problema di informazione, molti non sono informati, ci vorrebbero dei corsi per fare valutare ai cittadini con prove, con filmati, con argomenti quello che accade e quello che dobbiamo evitare, come evitare un governo, ecc…ecc.. questo è quello che penso in questi giorni, ma come fare per informare questa gran massa di gente disperata che tenta di fare qualcosa che non porta da nessuna parte se non alle elezioni, e li è la nostra condanna, che se va male durerà 4 nuovi anni se non di più per cui, questa volta non si deve sbagliare ciao a presto
  • Barbara Benedettelli Caro Giuseppe, che ti posso dire, purtroppo il rischio c’è sempre, anche perchè la crisi che stiamo vivendo è una crisi non solo economica ma di valori. Le persone si lamentano, tutti ci lamentiamo, ma poi nel privato tutti agiscono meglio dei politici…Altro
  • Bruno Mancini

Mauro Grimolizzi parteciperà.

METTETE L’IMMAGINE COME COPERTINA DI FB, FORZA AVANTI, COESI, UNITI, CAMBIAMO LA CULTURA DEL NULLA NELLA QUALE VIVIAMO A OCCHI CHIUSI!
METTETE L'IMMAGINE COME COPERTINA DI FB, FORZA AVANTI, COESI, UNITI, CAMBIAMO LA CULTURA DEL NULLA NELLA QUALE VIVIAMO A OCCHI CHIUSI!

Un grossista di ortofrutta di 62 anni di Torino si è ucciso sparandosi un colpo di fucile alla gola. Una donna di 55 anni, di Bologna, si è suicidata gettandosi in mare nel Pesarese.Infine ad Isola del Liri, nel Frusinate, è stato trovato impiccato un uomo di trentotto anni, disoccupato da mesi.
Accade questo. In Italia. Nell’indifferenza generale. Nel concorso di colpa di chi gli Italiani dovrebbe tutelarli, non abbandonarli. Fino all’esasperazione. Fino alla morte.

Io vivo a Milano, volevo sapere se qualche d’uno mi informi dove si svolgerà .. Ringrazio anticipatamente….

carissima condivido salvo cambiarla nel momento che tornano i marò ,spero di vederti domani a Milano Daniela Fratelli d’Itlia Biella.

Michele Matera parteciperà.

Aurelia Belluscio parteciperà.

Lele Piazzolla parteciperà.

Mihaela Oros parteciperà.

Nikola Neri parteciperà.

Sono un “perseguitato” politico in terra solcata dai miei avi.

Alba Libera parteciperà.

 

SIAMO COME SALVADANAI DI LATTA SE ABDICHIAMO A UMANITA’ | L’idealista – il blog di Barbara…
lidealista.it
Siamo salvadanai di latta per lo Stato perché abbiamo abdicato alla nostra umanità in cambio di oggetti sempre più sofisticati che sostituiamo alla velocità di una produzione nevrotica, così nevrotica da avere intasato il mercato diventando come una montagna di cose che schiacciano le persone. Metti…

 

ORGANIZZAZIONE: NOTIZIA IMPORTANTE
Per il 4 febbraio ci stiamo organizzando con cortei, sit-in nei luoghi simbolo o flash mob. Chi pensa di organizzare qualcosa nella propria città è pregato di informarci per poterne dare comunicazione. Grazie

Parteciperò anche come Gruppo QUELLI CHE NON CE LA FANNO PIU’
Mi piace ·  · Condividi · 16 gennaio alle ore 23.01 nei pressi di Roma

Importante è la vostra disponibilità. Permettetemi di dirvi però che chi pensa a togliersi la vita è una persona disperata moralmente a cui è stato tolta la dignità e una qualsiasi speranza di vita; non crede più a nulla e nessuno, per cui dei numeri verdi, delle associazioni, centri sociali e di diritto(?) non se ne importa assolutamente nulla.

 

4 FEBBRAIO LUTTO NAZIONALE PER LE VITTIME DELLA CRISI | L’idealista – il blog di Barbara…
lidealista.it
Un giovane di 28 anni senza lavoro si ammazza, un imprenditore si butta dal sesto piano perché la banca non rinnova il fido, un negoziante s’impicca nel suo negozio, un altro si brucia vivo. Un bollettino di guerra che aumenta di giorno in giorno e che, con la scusa del rischio emulazione, passa nel…

 

sarebbero l’oro da mettere alla forca figli di una grandissima p………………

Quando ho fatto stampare la mia Costitizione da parete ero più o meno nelle stesse condizioni: affari fermi, sfratto esecutivo nel 2012, nessun aiuto da nessuna parte. Da poco si era suicidato uno lasciando scritto a mano un biglietto con alcune parole della Costituzione. Sono partito da li. Da allora ne ho passate di orribili, compresa l’ “ospitalità” in una setta, so come è pensare che basta un davanzale un po’ alto per riposare definitivamente. Ora sono a Bologna, città piena di gente “solidale” che si fa gli affari suoi e passa il tempo a invidiare i propri pari, o quelli che considera tali. Tutte dico tutte le volte che ho provato a fare ipotesi davvero risolutive, come questa Costituzione, mi sono scontrato con il fatto che esse facevano venir meno la mia condizione di difficoltà, che è la motivazione principale degli operatori solidali. È un serpente che si mangia la coda.

La Costituzione costa € 1,00, si mette sulle pareti ed è concepita come strumento di found raising. Se cercate un po’ sui miei vecchi post la trovate. Oppure qui http://bit.ly/costituzionedaparete

È in vendita alla libreria delle Moline e al caffè di Salaborsa.

Italo Rucci parteciperà.

Anna la Vera parteciperà.

Maurizio Bisanti parteciperà.

Annarita Dimatteo parteciperà.

Marco Gatti parteciperà.

Francesco Martucci parteciperà.

Gino Salvi parteciperà.

Sonia Luzzi parteciperà.

Csv Chieti parteciperà.

Luca Scancariello parteciperà.

Grazia Buzzoni parteciperà.

Chiara Di Fede parteciperà.

Pietro Raco parteciperà.

Ilaria Bertozzi parteciperà.

PinoeIlaria Nardò parteciperà.

Stefano Bini parteciperà.

Fabrizio De Priamo parteciperà.

Valeria Catania parteciperà.

Il gruppo “Coscienza Sociale” sostiene questo evento e forse anche il “Coordinamento Nazionale per la rivoluzione del 9 Dicembre di Rimini” e successivamente vediamo di diffonderlo in tutto il coordinamento del 9 dicembre di tutto il paese! Bellissima iniziativa!
Mi piace ·  · Condividi · 16 gennaio alle ore 14.47 nei pressi di Riccione

Suicidio è fatto, adesso ricostruite
laquilablog.it
di Lorenzo Petrilli – E adesso fate rinascere la città. Il colpo più grande è arrivato. Si è suicidato un uomo in pieno Centro Storico. Nella sua casa, quella che come tante, da troppo tempo, é inagibile, morta, crollata. Morte porta morte. E adesso che l’equazione è compiuta, che tutti i ladri, gl…

 

Onil Bari parteciperà.

Aniello Miele parteciperà.

Enza Di Bella parteciperà.

Valeria Di Cosmo parteciperà.

Giovanni Aloisio parteciperà.

Chiara Giannini parteciperà.

Patrizia Piazzi parteciperà.

Erminio Cetrullo parteciperà.

Marcella Perla parteciperà.

Ivano Losito parteciperà.

Massimo Poppiti parteciperà.

Jessie Lee Larson parteciperà.

Tutto è stato detto… siamo tutti nello stesso sacco ben legato con nessuna alternativa. Ci stanno usando, ridono di noi, si alzano al mattino e trovano una nuova gabella da regalarci, non ne possiamo più, non sappiamo come andare avanti ,non abbiamo un futuro per i nostri figli, ci lamentiamo di tutto eppure, non siamo coesi, non facciamo nulla per risollevare le sorti del Paese, le nostre sorti. Degrado morale e civile, ogni sorta di schifo ci viene propinato e non reagiamo, o meglio se lo facciamo, è solo in maniera blanda. Possibile che non riusciamo a fermarli? Possibile che continuiamo con la nostra politica del disinteresse a dare loro la possibilità di continuare a strumentalizzarci? Sono stanca…in tutti i sensi…anche fisicamente…i miei circa tremilacinquecento amici li ho invitati tutti ad aderire a questo gruppo che, in qualche modo cerca di onorare le tante anime che hanno deciso di mollare e di lasciare questa terra. Mi auguro che altri dedichino un po’ del loro tempo a svegliare chi è ancora sopito. Diamoci da fare amici, insieme, qualcosa forse riusciremo ad ottenere.

Domenico Gangemi parteciperà.

Barbara Urgu parteciperà.

Voglio partecipare in nome di tutti gli imprenditori che si sono sentiti e sono stati abbandonati da questo paese. Mio marito e’ un imprenditore in difficoltà che più volte mi ha confessato brutti pensieri!!! Ora basta
Mi piace ·  · Condividi · 15 gennaio alle ore 23.27 nei pressi di Roma

Romina Sacchi parteciperà.

Io parteciperò!

Livio Melizzi parteciperà.

Rosa Luc parteciperà.

Tiziana Orlando parteciperà.

Bruno Di Fonzo parteciperà.

Denny Bassi parteciperà.

Stefano Faita parteciperà.

Nando Bungaro parteciperà.

Peucezia Sin Cero parteciperà.

Leonardo Di Guida parteciperà.

Tommaso Lascaro parteciperà.

Petra Becci parteciperà.

Marika Luzzi parteciperà.

Patrizia Occhiato parteciperà.

Croce Castiglia parteciperà.